Roma Volley Serie D, due punti aurei

Roma Volley Serie D, due punti aurei

SETTIMO POSTO – La Roma Volley sale al settimo posto nel gi¬rone B del campionato regionale di Serie D con 40 punti, ‘ex aequo’ con la Star Volley Priverno, grazie al suo 3-2 inter¬no presso il PalaDiFiore contro la rispettiva squadra ponti¬na nel match valevole per la ventitreesima giornata dopo due ore di gioco. Consapevoli della palese bagarre tra la secon¬da e la nona classificata, entrambi i sestetti hanno lottato fino in fondo per ottenere punti aurei in chiave salvezza ed andare a +3 sulla Roma Otto Team (vittoriosa in casa presso la palestra del L.S. Amaldi per 3-2 contro la Roman Volley), ma ha prevalso al tie-break soffrendo nel finale il gruppo del duo M. Donnini-Caraccio su quello allenato da F. Tinta¬ri.
ATTACCO OTTIMALE – La Roma Volley inizia bene il primo set staccando la Star Volley di almeno due punti con i muri so¬lidi di Contaldi e di A. Ambrosini e con i vari attacchi di Bartolotta, di Carrozza e di Ussia. Dopo il time out chiesto da coach F. Tintari sul 10-4 giallorosso, la squadra ospite tenta la rimonta con le schiacciate vincenti di capitan M. De Nardis e di F. Cecconi, ma quella di casa gestisce bene il vantaggio di tre punti sia grazie alla rigorosa difesa di Milone che ai colpi a sorpresa di Rogge e di A. Ambrosini. Non bastano una diagonale stretta ed una larga di V. Stirpe a fermare l’avanzata del sestetto rivale verso la conquista del set, che termina 25-19 dopo un attacco da posto 2 finito fuori campo dal regista A. L’Aurora.
RIMONTA FALLITA – Nel secondo set si invertono le parti. La Star Volley macina punti grazie ai primi tempi e ai muri di A. Martellucci, nonché alle schiacciate di F. Cecconi e di V. Stirpe, benché la Roma Volley seguiti ad attaccare con i suoi martelli e centrali. A metà del set Ussia, capitan A. Bruno ed A. Ambrosini guidano la loro squadra a suon di col¬pi vincenti perché si annulli il precedente scarto di quat¬tro punti e si agguanti subito il pareggio. Dopo il mani e fuori di Carrozza, il sestetto privernate stacca definitiva¬mente quello giallorosso con quattro attacchi dei suoi suc¬citati assi e chiude sul 20-25.
VANTAGGIO GRADUALE – All’inizio del terzo set la Star Volley bracca una Roma Volley motivata a riscattarsi dalla mancata rimonta nel precedente set, ma dal 6-6 regala tre punti alla sua rivale tra falli di tocco di rete ed attacchi falliti. Dal 10-6 giallorosso la squadra ospite fatica a finalizzare dalla prima linea, vista la ritrovata compattezza difensiva di quella di casa, e non le basta il secondo time out chie¬sto da coach F. Tintari sul 17-11 perché ricarburi come nel secondo set. Il vantaggio del gruppo di coach M. Donnini si fissa sul finale a +8 e viene ribadito dal muro di capitan A. Bruno su V. Stirpe, che vale il 25-17.
BEFFA STAR VOLLEY – Il quarto set è il più esaltante di tut¬ta la gara, vuoi per i numerosi break point siglati dai mar¬telli e dagli opposti di entrambe le squadre, vuoi per l’e¬levata posta in palio: portarsi a +3 dalla zona play out e a −2 da quella play off. Nessuno dei due sestetti accusa dei blackout nei momenti di svantaggio, ma con abnegazione ali¬mentano speranze di rimonta anche sotto di tre punti. A ri¬prova di ciò, la Star Volley beffa la Roma Volley sul 23-22 marcando tre punti con F. Cecconi e V. Stirpe (il primo con¬clude una parallela da posto 2, mentre il secondo una diago¬nale da posto 2 mal difesa da Sembiante e una battuta float al salto finita sulla linea di fondo).
TIE-BREAK TIRATO – La Roma Volley tiene a debita distanza la Star Volley nella prima metà del set con Rogge, che scambia bene con l’MVP A. Bruno, e con Contaldi (autore di una bat¬tuta float da fermo, di un muro e di un tap in). Sul finale di set risorge di colpo la squadra ospite, che insidia quel¬la di casa con V. Stirpe (Top Scorer del match con dicianno¬ve punti), R. Fontanella ed A. Martellucci. Gli ultimi due minuti sono vibranti: appena aleggia la rimonta del sestetto privernate sul 14-12, F. Cecconi regala a quello giallorosso la vittoria finale mandando al lato destro del campo da po¬sto 2 una piazzata al salto.
“GUARDIAMOCI DIETRO” – “Tornare a vincere giova sempre – af¬ferma coach M. Donnini a fine gara – e i due punti sono di certo guadagnati. Benché abbiamo smosso la classifica, que¬sta rimane comunque corta e non ci consente distrazioni fi¬nali. Solo cinque punti separano ben sette squadre, a ripro¬va di ogni possibile sorpresa. Guardiamoci dietro, perché la nostra permanenza in Serie D verrà insidiata proprio da lì”.

APD ROMA VOLLEY-STARVOLLEYPRIVERNO 3-2
(25-19; 25-20; 25-17; 23-25; 15-12)
APD ROMA VOLLEY: Carrozza 15, L. Ruscelloni (L1), D. Dastoli 5, A. Bruno (K) 12, Milone (L2), Sembiante 1, Contaldi 10, Rogge 5, Ussia 9, Bartolotta 5, Faina ne, A. Ambrosini 9. 1º All. M. Donnini. 2º All. Caraccio. Dir. Acc. G. Di Silvio.
STARVOLLEYPRIVERNO: V. Stirpe 19, A. L’Aurora 5, A. De Bel¬lis, M. De Nardis (K) 12, A. Martellucci 16, F. Cecconi 16, Pierpaolo Palmieri 1, G. Colorito (L), R. Fontanella 7. All. F. Tintari. Dir. Acc. Pietro Palmieri.
Arbitro: P. Masato.
Durata set: 22′; 29′; 24′; 28′; 16′. Totale gara: 1h 19min

Leave a Comment

(required)

(required)

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi