Roma Volley Serie C, beffa alla capolista

Roma Volley Serie C, beffa alla capolista

VITTORIA MERITATA – Sorprende ancora la Roma Volley di coach Cristini, che risale all’ottavo posto in classifica nel gi¬rone A del campionato regionale di Serie C con 34 punti, ‘ex aequo’ con la Pallavolo Velletri, grazie alla sua bella vit¬toria interna presso il PalaTellene per 3-2 sulla capolista Isola Sacra nel match valevole per la ventitreesima giornata dopo quasi due ore di gioco. A parte il terzo set dominato dal gruppo del duo M. Bonanni-S. Stissi, quello allenato da coach Cristini è apparso grintoso, serio, reattivo e motiva¬to nel resto della gara pur di riscattarsi dalla batosta su¬bita otto giorni fa presso il PalaCol contro l’Afro Giro e diventare il terzo giustiziere della compagine fiumicinense (in precedenza tale exploit era riuscito solo al Team Volley Lago e alla Pallavolo Civitavecchia).
ROMA VOLLEY INDOMITA – Già all’inizio del primo set la Roma Volley stacca l’Isola Sacra di ben sei punti sia con gli at¬tacchi di L. Loreto e di A. Mancini che con i muri di Borra¬cino e D’Orlando. Benché la squadra ospite tenti di scuoter¬si dimezzando lo scarto con un primo tempo su posto 5 di ca¬pitan A. Geloso ed una diagonale stretta di D. Picchiotti, quella di casa si conferma forte non solo al centro con il succitato Borracino, ma anche con i suoi due attaccanti R. Fameli (spostato in diagonale al posto di capitan L. Donnini e dell’indisposto Carlini) e D’Orlando. Dopo essersi trovato a sorpresa sul 23-13, il sestetto giallorosso si perde per quattro minuti sprecando due chance di chiudere il set con L. Loreto e R. Fameli e vacillando in difesa. Spetta ad A. Mancini rassicurare coach Cristini dell’operato svolto fino¬ra da lui e compagni eseguendo un pallonetto su posto 3 ed un primo tempo su posto 1 decisivi per il 25-20.
SECONDO SET VIBRANTE – Il time out chiesto sul 3-0 da coach M. Bonanni dopo soli due minuti dall’inizio del secondo set ricarica l’Isola Sacra, che inanella tre punti con un pallo¬netto da posto 2 e due battute spin al salto di P. Tamilia. Seppur sotto di due punti in certe frazioni del set, la Roma Volley bracca la sua rivale ben figurando in ogni reparto, soprattutto in attacco con R. Fameli, L. Loreto e D’Orlando. Sul 22-24 Borracino esalta il PalaTellene con un primo tempo su posto 1 ed un muro su un primo tempo di capitan A. Gelo¬so, ma la battuta spin al salto finita fuori campo di D’Or¬lando e la diagonale larga da posto 1 di L. Buffa decretano la vittoria per 26-24 in favore della compagine fiumicinen¬se.
ISOLA SACRA CINICA – Dopo un’iniziale lotta alla pari, nel terzo set l’Isola Sacra semina la Roma Volley tra diagonali, tap in e primi tempi. A scanso di un’implosione collettiva e nella speranza che il suo gruppo ricarburi, sull’8-14 coach Cristini rimpiazza Spolverini e R. Fameli con V. Giannini e capitan L. Donnini, ma la squadra ospite gli nega ogni ten¬tativo di rimonta sfruttando la sua maggiore esperienza ago¬nistica e la sua fisicità. Grazie al reinnesto della diago-nale Spolverini-R. Fameli sul 15-22, il sestetto giallorosso rinviene ed inanella quattro punti con due spettacolari muri del suo opposto sugli attacchi di Vásquez e di Tamilia e due ostiche battute float al salto su posto 5 di L. Loreto. Come nel precedente set, però, gli ultimi due minuti pesano alla giovane formazione romana, che subisce un muro ed un primo tempo del numero 14 fiumicinense e regala alla sua rivale il 19-25 mandando fuori campo un primo tempo con A. Mancini.
RIMONTA GIALLOROSSA – Nel quarto set la Roma Volley dà esem¬pio di resilienza al PalaTellene. Nonostante la supremazia avversaria nel punteggio e nel gioco, la squadra di casa sa incassare al meglio i colpi inflitti da A. Geloso e compagni per crescere sempre di più come gruppo e sfiorare spesso il pareggio attaccando e murando bene. Dal 13-13 entrambi i se¬stetti lottano punto a punto, poiché motivati a conseguire i loro scopi (per quello giallorosso fare più punti possibili fino alla fine del campionato, per quello ospite consolidare la vetta del girone A). Un prolifico L. Buffa macina diago¬nali e parallele perché l’Isola Sacra ribalti lo scarto di due punti, ma i fenomenali R. Fameli e Borracino infiammano la loro tifoseria chiudendo sul 25-22 (il primo con una dia¬gonale da posto 2 imprendibile per l’opposto avversario, il secondo con un muro su un attacco di R. Meli).
TIE-BREAK AMBIVALENTE – Anche nei primi sei minuti del quin¬to set entrambe le squadre offrono emozioni al PalaTellene con i tanti break point dovuti all’ottimo tandem regista-at¬taccanti. Dopo il cambio di campo avvenuto sull’8-6, l’Isola Sacra implode subendo l’offensiva della Roma Volley, in pri¬mis quella dell’MVP e Top Scorer del match con ventidue pun¬ti Borracino. Non basta una diagonale di P. Tamilia ed una schiacciata finita sull’asticella sinistra di L. Loreto ad alimentare un pronto recupero, poiché un tocco di seconda su posto 4 di Spolverini e due muri di R. Fameli e del succita¬to martello giallorosso sugli attacchi di L. Buffa regalano la vittoria al tie-break per 15-9, due punti per volare al¬l’ottavo posto nel girone A a quota 34 e tanta gioia a so¬cietà e tifosi.
“BRAVI I RAGAZZI” – Coach Cristini elogia i suoi ragazzi a fine gara per la loro prestazione contro la capolista Isola Sacra e confida in un ottimo finale di campionato: “Forse è stata la più bella vittoria interna, perché ho gradito sia il match che l’approccio ad esso dei ragazzi. Abbiamo murato tanto (un nostro deficit finora) e siamo stati caparbi e vo¬lenterosi per ottenere almeno due punti. Le alzate di Spol¬verini ai vari attaccanti sono state ottimali e tutti quanti hanno detto la loro in campo. Questi segnali giovano di cer¬to alla società, ma io credo che avremmo potuto giocare come oggi fin dall’inizio del campionato. Se davvero fosse acca¬duto ciò, oggi staremmo tra le prime cinque in classifica. Ribadisco che in queste ultime tre giornate miriamo a fare più punti possibili rispetto al girone di andata per miglio¬rarci sempre di più come gruppo e posizionarci al meglio a fine campionato”.

APD ROMA VOLLEY-ISOLA SACRA VOLLEY ASD 3-2
(25-20; 24-26; 19-25; 25-22; 15-9)
APD ROMA VOLLEY: Moschini ne, A. Mancini 12, Milone, R. Fa¬meli 19, Spolverini 2, V. Giannini, L. Donnini (K) 2, D’Or¬lando 14, Diociaiuti (L), L. Loreto 14, Borracino 22. All. Cristini. Dir. Acc. R. Loreto.
ISOLA SACRA VOLLEY ASD: L. Regoli (L), M. Mecchia ne, F.M. Vásquez 6, R. Meli 7, D. Pias 1, G.A. Robuffo ne, D. Pic¬chiotti 2, L. Buffa 21, A. Geloso (K) 13, M. Di Carlo 2, D. Tranfaglia ne, P. Tamilia 8. 1º All. M. Bonanni. 2º All. S. Stissi.
1º Arbitro: A. De Santis. 2º Arbitro: Dioletti.
Durata set: 23′; 28′; 26′; 27′; 12′. Totale gara: 1h 56min.

Leave a Comment

(required)

(required)

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi