Roma Volley, attenta all’ostacolo Cimitile

Roma Volley, attenta all’ostacolo Cimitile

La gara contro i campani potrebbe rappresentare la gara della svolta, del rilancio.

È tempo di tornare a vincere per la Roma Volley, che dopo tre sconfitte consecutive (veniva da 9 vittorie) ha fatto un balzo indietro dal primo al terzo posto con quattro punti svantaggio sulla capolista Sarroch (solo una sconfitta in tutto il girone d’andata) e con uno di ritardo sulla Fenice che occupa la seconda posizione, in zona playoff.

Proprio con Cimitile è iniziata l’escalation della compagine giallorossa verso il primo posto, quella posizione che si vuole riprendere la Roma ora in difficoltà dal punto di vista del gioco. Si sono perse strada facendo le certezze dell’inizio di stagione a causa di alcuni infortuni che continuano a falcidiare i romani, che si presenteranno domani in Campania (inizio match alle ore 18.00) ancora con Bacci non al meglio e qualche altro giocatore con acciacchi vari da rendere la vita difficile in tema di scelte.

Sarà una Roma Volley diversa, quello che invece non dovrà cambiare è l’atteggiamento e soprattutto la voglia di vincere di un gruppo che ha tutti i mezzi tecnici e fisici per battere Cimitile e invertire la rotta. Attenzione dice il tecnico Mauro Budani alla vigilia. “Non sarà una partita semplice, vuoi perché noi dobbiamo uscire dalla buca e questo è il momento di risollevarci e ritrovare noi stessi, vuoi perché loro sono una squadra diversa rispetto all’andata, la vittoria a Orte gli ha dato fiducia e hanno cambiato qualcosa a livello tattico, poi giocheranno in casa. Anche lo scorso anno soffrimmo molto fuori casa. Dobbiamo impostare il gioco e incidere al servizio”.

Una gara che sulla carta si presenta agevole, vista la decima posizione dei napoletani, e invece è un testacoda pericoloso.

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi