Roma Volley di rincorsa, battuto al quinto Sabaudia

Roma Volley di rincorsa, battuto al quinto Sabaudia

Terza vittoria consecutiva nel girone di ritorno. Budani. “La squadra è stata compatta”

La Roma Volley sotto 2-1 ribalta il punteggio e batte per 3-2 (26-28, 25-22, 23-25, 25-23, 15-10) l’Istituto Estetico Italiano Sabaudia, un match in cui si è visto di tutto e in cui la squadra giallorossa ha giocato a sprazzi. Doveva esser una gara di sostanza e concretezza. Lo è stata per metà, perchè i ragazzi di Budani hanno sofferto il gioco pressante e presente dei pontini con De Paola e Kouznetsov.

Non è stata la miglior Roma Volley, alti e bassi e un gioco altalenante anche nello stesso set tanto che ha costretto Bacci a spingere nei primi due set sull’opposto Tozzi, poi a far entrare in gioco i martelli Bacca e Rossi, nella parte finale affidarsi ai centrali. Non era comunque facile vista la buona caratura di Sabaudia, ma la Roma Volley sotto nel primo e nel terzo è mancata sul 22-20 del primo e dal 16-12 ha preso un parziale negativo.

Il primo arbitro D’Argenio ci ha messo del suo con decisioni assurde e cartellini rossi all’indirizzo di Rossi e Tozzi che poi è stato espulso a inizio quarto per proteste. La squadra si è compattata e ha trovato il suo equilibrio e il suo gioco, alla fine ha conquistato la vittoria. In classifica la Roma Volley sale al terzo posto a un punto dal secondo.

Il Tecnico

Il pensiero di Mauro Budani. “In partite di questo livello bisogna essere precisi, ci sono stati alti e bassi, mi è piaciuta la compattezza del gruppo, nel momento in cui ci siamo sentiti derubati di qualcosa siamo usciti alla distanza. Sicuramente qualcosa è cambiato quando è uscito Tozzi, ma Mestriner si sta allenando bene e la squadra è venuta fuori. Mi è piaciuta la voglia di non far cadere il pallone, fattore che ci è mancato nel primo set. Non avremmo rubato nulla se avessimo vinto 3-1, ma non abbiamo difeso nella prima parte. La classifica è quanto mai corta, ma queste due partite (la prossima è Roma 7 fuori casa) non saranno fondamentali. Dobbiamo vincere perchè abbiamo perso troppi punti a gennaio e ancora è presto per gare cruciali”.

La cronaca

Bella partenza per la squadra di casa che vola sull’8-4, grazie a una buona battuta e fase break. Poi il ritorno di Sabaudia che a metà parziale alza il ritmo in attacco con De Paola e al servizio con Kouznetsov (14-16). Roma prova a riprendere la marcia, ma sbaglia molto nella gestione, Tozzi è il migliore (19-19) e dà la carica, ma ancora Sabaudia che ha un buon cambiopalla.

Roma però ha l’opportunità di allungare sul 23-20 ma fallisce, nel rush finale annulla tre palle set, ha la palla per chiudere ma la spreca, come molte palle del set, e cade 28-26. Nel secondo set la Roma Volley riprende la marcia (11-9), la squadra di Budani gioca meglio, è più continua, nonostante Sabaudia non molli con un gioco incisivo e pressante. Roma però mantiene il cambiopalla e dal 19-16 spinge sull’acceleratore, nonostante qualche errore di troppo, con Tozzi e Pregnolato fino al 25-22.

Nel terzo set tutto la squadra di casa continua a giocare come sa con regolarità, gestendo al meglio le situazioni, poi dal 16-12 il cambio improvviso, il servizio e la fase break non sono più incisivi, il cambiopalla viene meno e Sabaudia ne approfitta, infilando un parziale di 8-2.

Dal 18-20 la Roma non ha saputo invertire la tendenza e abdica per 25-23. Nel quarto per proteste espulso Tozzi, Roma non si scompone, Anzi riprende a macinare gioco come sempre, ma sbaglia meno, Sabaudia perde contatto con il match (18-14), poi il solito calo sul 24-19, ma alla fine Roma chiude sul 25-23. Nel quinto grande partenza della Roma Volley che spinge e mantiene le distanze, dal 7-7 solo i giallorossi che chiusono la pratica sul 15-10.

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi