Pregnolato e Tozzi, la vecchia guardia come punto fermo

Pregnolato e Tozzi, la vecchia guardia come punto fermo

Tra nuovi arrivi e conferme c’è da tener sempre presente chi ha spinto in questi quattro anni la carretta, chi ci è sempre stato.

La vecchia guardia, il gruppo storico, che è stato poi l’arma in più della stagione trionfale in serie B. Non solo quei giocatori ci sono, ma rappresentano le colonne della Roma Volley, impegnata nella prossima A2M targata Credem. Il centrale Fabio Pregnolato (’90), uomo squadra, punto fermo della società, sarà utile nell’arco di una stagione molto difficile. Le sue parole. “Sono orgoglioso di far parte di questo gruppo che ha riportato la serie A a Roma dopo tanti anni. Le prime impressioni per questa nuova avventura sono positive, la squadra che è stata allestita può competere, lo scorso anno sono stato alle prese con diversi problemi fisici, per questo ho molta voglia di stare bene e rimettermi in gioco. Gli stimoli sono tanti. Voglio dare il massimo anche se lo spazio non sarà molto, mi impegnerò al massimo per conquistarmi un posto”. Un altro che non si tira mai indietro è l’opposto Nunzio Tozzi (’89), uno dei migliori attaccanti della serie B, decisivo nei momenti cruciali della stagione, come ai playoff. Un giocatore su cui poter contare. Il suo pensiero. “La promozione è sicuramente un motivo di orgoglio dopo un percorso importante fatto con la maglia della Roma Volley. Credo sia fondamentale riuscire a creare un buon gruppo, visto che negli anni passati è stato il nostro punto di forza. Personalmente nè io, nè tantomeno gli altri che sono rimasti faremo fatica a reggere la categoria. Tutta la squadra e il sottoscritto abbiamo dato sempre il meglio nelle partite più difficili e nella prossima stagione saranno tutte impegnative”.

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi