Serie C: Roma Volley, riscossa sudata

Serie C: Roma Volley, riscossa sudata

Quinta giornata

Battere la propria avversaria nei finali di set e dopo una sfibrante lotta punto a punto giova sempre al morale di una squadra vogliosa di riscatto dopo un ko pregresso. Proprio contro il Volley Fiumicino, vittorioso contro la Nfa Saet e la Serapo Volley Gaeta alla terza e alla quarta giornata di campionato, la Roma Volley vince 3-1 il suo terzo match in casa dopo cento minuti di gioco, si rifà della sua infausta trasferta in terra prenestina e aggancia la Roma 7 al terzo posto nel girone A di Serie C con undici punti.

Benché non sia ancora affiatato al meglio, il gruppo di coach Cristini sfrutta la sua forza di volontà per rimediare alla perdita del primo set vincendo con merito i successivi; inoltre la sua imbattibilità interna è consolidata per la terza volta.

la cronaca

Il primo set inizia con grande equilibrio in campo, poi il sestetto di casa perde colpi tra ricezioni deboli, battute fallite e poca incisività dalla prima linea per impedire al Volley Fiumicino chance di contrattacco: il 25-21 ospite è meritato.

Il tecnico giallorosso è costretto a incitare più del dovuto il suo gruppo durante il secondo set a scanso di distrazioni; tale supporto vale la riconfermata prolificità offensiva di Fameli, la crescita a muro sia di Fiastri che di Ianiro e la maggiore lucidità sotto rete di Bussoletti, decisivo per il 25-20 con un muro su Donnini. Per tutta la prima metà del terzo set la Roma Volley prova a staccare la sua avversaria invano, ma solo dal 15-15 Bussoletti, Fameli e Ianiro beneficiano di un lieve calo ospite per trascinare a suon di punti la loro squadra al 25-20.

Nel quarto set è ancora l’opposto giallorosso a brillare alla palestra della succursale dell’IIS Via dei Papareschi; prima mette a segno un mani e fuori e una diagonale larga per rimediare all’1-5 (derivato da un iniziale torpore in ricezione), poi aiuta i suoi compagni in fase muro-difesa per consolidare i quattro punti di vantaggio sul Volley Fiumicino e, infine, marca il 25-20 con una parallela da posto 2 e diventa MVP del match.

il commento

Non solo dalle sconfitte, ma anche dalle vittorie si impara qualcosa, come ammette coach Cristini a fine gara:

“Abbiamo capito dopo questo successo che dobbiamo lavorare ancora di più in palestra, poiché appariamo molto fallosi in ogni set e non suppliamo al meglio agli errori di gruppo. Occorrono da parte nostra più aplomb e più attenzione a ogni pallone giocabile in modo da limitare gli errori a servizio e nella gestione di attacchi a sorpresa o sporchi. Abbiamo ottenuto tre punti d’oro contro una squadra tosta, ma sappiamo anche che ci mancano ancora un nostro miglior assetto e molta più grinta in campo per poter affrontare qualunque avversaria”.

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi