Serie C: più ombre che luci

Serie C: più ombre che luci

Pallone San Giuda Taddeo, Roma, 4 marzo 2020 –La crisi di gioco e di risultati attanaglia la seconda squadra maschile della Roma Volley Club, la quale incassa la quarta batosta consecutiva in sei settimane e mezzo: 3-1 fuori casa contro l’Appio Roma Pallavolo nel match valevole per la sedicesima giornata della regular season del campionato regionale di Serie C dopo novanta minuti di gioco. Nemmeno il rientro di Zaccari e quello di Bussoletti aiutano il gruppo di coach Cristini a scuotersi e a dare il massimo, a parte il terzo set, contro un’avversaria più motivata a centrare il quinto posto. Ora la compagine giallorossa non solo si allontana dalla zona play off (−13 dal Volley Life Viterbo), ma vede anche avvicinarsi al suo decimo posto (sempre con quindici punti) la Top Volley Cisterna (undicesima con nove punti).

 

La cronaca del match. Fino alla prima metà del primo set la Roma Volley Club resta sopra di due punti sull’Appio Roma Pallavolo grazie all’incisività in attacco di Arielli e di capitan Picariello, dopodiché inizia a sprecare così tante schiacciate e a vacillare in difesa che alla fine perde il set 25-17. Seppur come inseguitrice, la squadra ospite alza il suo ritmo di gioco nella prima metà del secondo set sia con gli attacchi vincenti di Zaccari sia con i solidi muri dei due centrali Grechi e De Vito, ma dal 13-12 subisce di nuovo l’assedio dei padroni di casa, ripete gli errori del primo set e incassa un altro 25-17. Nel terzo set il gruppo di coach Cristini risorge sotto ogni aspetto: più lucido e volitivo, tiene la quarta per tutto il set e mette a terra palloni decisivi per il 15-25 tra pallonetti, schiacciate e battute float in salto. Durante il quarto set la compagine giallorossa prova a non accontentarsi di aver accorciato le distanze sfruttando l’ottimo stato di forma di Zaccari, di Franchi de’ Cavalieri e di De Vito, ma arriva a passare un brutto quarto d’ora senza poter riaprire i giochi dall’11-9 al 25-16 a causa della sua poca coesione nei momenti bui.

 

Picariello: “Match bruttissimo”. Capitan Picariello stesso ammette a fine gara che lui e i suoi compagni hanno giocato il loro match più brutto: “Contro l’Appio Roma Pallavolo ci siamo smarriti per aver giocato sottotono e scoraggiati in partenza. Coach Cristini ha fatto bene a rimproverarci nei momenti in cui abbiamo peccato di egoismo in campo, perché alla fine ci siamo incasinati da soli. Poiché abbiamo perso troppi punti dallo scorso 26 gennaio, dobbiamo guardarci le spalle, approfittare di questa pausa per allenarci con più costanza e iniziare la primavera con una vittoria”.

Claudio Sabbatini

Addetto Stampa Settore Giovanile Maschile Roma Volley Club

Il proseguimento della navigazione sul sito sarà inteso come accettazione automatica dell'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi